Farmazone
Carrello vuoto
Registrati gratuitamente | Dati dimenticati? | Accedi

IN EVIDENZA

Disponibile

€ 10,94  -50%

Disponibile

€ 13,96  -30%

Disponibile

€ 33,99  -29,2%

Disponibilità limitata

€ 11,90  -15%

INFORMAZIONI E ARTICOLI

Quando manca il ferro
Il 20% degli adolescenti mostra carenze di ferro
Le ragazze sono più colpite dei ragazzi

Una recente indagine effettuata dall’Inran (l’ente pubblico italiano per la ricerca in materia di alimenti e nutrizione) nell’ambito del progetto europeo Helena (VI programma quadro UE) e in collaborazione con gli altri partner, mostra che un adolescente su 5 ha carenza di ferro e che le ragazze sarebbero il 21%, rispetto ai ragazzi con il 13%.

Queste percentuali, però, variano a seconda della città dove è statao esaminato il fenomeno; inoltre non è detto che tali carenze portino necessariamente all'anemia, infatti tale patologia è risultata presente solo nel 2% delle ragazze e in nessun ragazzo.

Lo studio, pubblicato su European Journal of Clinical Nutrition, è stato effettuato su un campione di 940 ragazzi, 438 maschi e 502 femmine, tra 12 e 17 anni, provenienti da 10 città europee (tra cui Roma) ed evidenzia come la prevalenza di carenza di ferro tra gli adolescenti sia un fenomeno trasversale nei diversi paesi europei.



Le quantità di ferro sono state misurate attraverso il dosaggio della ferritina nel siero, che riflette i depositi di ferro disponibili nel nostro organismo per fronteggiare eventuali periodi di scarso apporto di ferro dalla dieta.
Quando queste riserve tendono ad esaurirsi, vuol dire che l’organismo rischia una reale carenza di ferro, con conseguente alterazione delle sue funzioni e comparsa dell’anemia.
Il principale rimedio a tali carenza è nell'alimentazione, soprattutto per le ragazze adolescenti, che si presentano a maggior rischio.

L’apporto di ferro nella dieta quotidiana deve essere adeguato al fabbisogno, dovuto alla crescita e, per le ragazze, alle perdite mestruali.

Il ferro è presente in tanti alimenti:
legumi, carne, pesce, cereali integrali, verdure in foglia, nella frutta secca oleosa.

Perciò "sì" agli alimenti sopra elencati e "no" ai cibi che contengono grassi e/o zuccheri, ma non apportano micronutrienti (bibite alcoliche ed analcoliche, dolci, caramelle, etc.).
 


Cerca altri articoli
Farmazone by Longo & Paternò srl - Partita IVA 02678410735
Migliorshop Farmacia - Copyright 2006 - 2017 Sfera Design - Milano. Tutti i diritti riservati.