Farmazone
Carrello vuoto
Registrati gratuitamente | Dati dimenticati? | Accedi

IN EVIDENZA

3 pezzi

€ 19,92  -20%

Disponibile

€ 13,50  -40%

Disponibilità limitata

€ 14,75  -17,6%

Disponibile

€ 34,90  -17,9%

INFORMAZIONI E ARTICOLI

Cibi acidi e cibi basici
Cosa ingeriamo quando mangiamo?
La salute è nell'equilibrio fra alimenti di varia natura

L'alimentazione costituisce il 70% della nostra buona salute.
Se mangiamo alimenti poco salutari sappiamo già che potranno creare problemi di gonfiore e digestione difficile.
Se perpetuiamo in questa alimentazione poco adatta, sappiamo che facilmente ingrasseremo e che potremo domani avere problemi seri di salute.

Quello che non sappiamo è che, anche seguendo le buone regole alimentari, rischiamo di avere problemi allo stomaco, se i cibi acidi e basici non si bilanciassero fra loro.

Gli alimenti che ingeriamo possono essere suddivisi in due categorie: acidi e basici.

Una sostanza si definisce acida se il suo pH si trova intorno ad un valore compreso fra 0 e 7; mentre fra 7 e 14 si definisce basica. L'acqua, per esempio, è neutra (valore di pH circa 7).
Il pH si può considerare, in modo semplificato, un valore inversamente proporzionale alla concentrazione di ioni idrogeno (H+, gli stessi presenti nello stomaco durante la digestione) di una sostanza: tanto più è alta la concentrazione di ioni idrogeno, tanto più è basso il pH, tanto più una sostanza è acida.
E' importante conoscere la suddivisione degli alimenti, perchè gli alimenti basici sono molto utili all'organismo, mentre quelli acidi possono creare problemi nella digestione, soprattutto se si ha lo stomaco “delicato”.

L'ambiente dello stomaco è acido ed ha un valore di pH compreso fra 1 e 1,6; l'ambiente acido ha un effetto antibatterico: mantiene le infezioni batteriche lontane dallo stomaco ed esplica le funzioni digestive.

Un alimento alcalino invece è mineralizzante: non sottrae sali minerali all'organismo e bilancia o neutralizza gli effetti degli acidi.
Ecco perché bisogna far attenzione, nell'alimentazione quotidiana, a bilanciare i vari tipi di alimenti per mantenersi in buona salute.



La maggioranza degli alimenti sono acidi:
Le carni rosse, uova, salmone, agrumi, prugne, ribes, formaggi stagionati, tutto ciò che contiene grassi (chimicamente una sostanza grassa è definita “acido grasso”, perché la struttura è acida), cereali, legumi secchi, alcolici, cacao, condimenti, caffè, tè, spezie, prodotti da forno lievitati e di pasticceria, pizza, frutta secca, mitili (ostriche, vongole...), arachidi, olio.

Meglio tollerati, ma sempre acidi sono: pesce (se non è particolarmente grasso come il salmone), carni bianche, formaggi magri, prosciutto cotto.

I legumi freschi sono un alimento idoneo ad una dieta sana perché assicurano un buon apporto proteico privo di grassi, ma bisogna fare attenzione alla digeribilità, alcune volte possono risultare difficili da digerire, in questo caso è meglio passarli.




Alimenti basici:
Pasta (attenzione ai condimenti che sono acidi), riso (anche se per taluni è difficile da digerire per la struttura complessa del suo amido), pane non lievitato, la frutta e la verdura in genere, mela cotta, frumento germogliato, insalate crude, verdure bollite, il latte, le mandorle, uva secca, ciliegia, fragola, mela, uva, datteri, bieta, carote, sedano, melone, albicocche, ananas fresco, cavolo, banana, pesca, pera, zucca, miglio, tisane a base di erbe, yogurth, germogli, crema di latte (con pochi grassi), formaggi freschi (magri).

Non basta perciò fare attenzione solo all'apporto calorico dei cibi, che è la principale preoccupazione di chi non vuole ingrassare, ma anche al tipo di cibo che si ingerisce.

Uno squilibrio eccessivo nell'assunzione di cibi acidi e basici può portare a cattiva digestione ed anche ad intolleranze che possono alterare il metabolismo ed anche la forma fisica.



Cerca altri articoli
Farmazone by Longo & Paternò srl - Partita IVA 02678410735
Migliorshop Farmacia - Copyright 2006 - 2017 Sfera Design - Milano. Tutti i diritti riservati.