PREBIOTICI E PROBIOTICI PER L’EQUILIBRIO DELLA FLORA INTESTINALE

PREBIOTICI E PROBIOTICI PER L’EQUILIBRIO DELLA FLORA INTESTINALE

I fermenti lattici per l’ equilibrio della flora intestinal

I PROBIOTICI sono fermenti lattici vivi e attivi, i PREBIOTICI favoriscono l’equilibrio della flora intestinale detta anche microbiota.

28/12/2020 12:35:00 | Farmazone

I PROBIOTICI ed i PREBIOTICI sono indicati in caso di disordini alimentari, stress e abusi alimentari e dopo terapia antibiotica.

La flora intestinale o microbiota è un ecosistema batterico molto complesso che vive all’interno del nostro intestino e svolge un ruolo primario per la salute, agendo, fra le altre funzioni, come barriera contro i patogeni.

Quando l’equilibrio assicurato dai microrganismi viene a mancare si innesca un processo di alterazione del microbiota definito disbiosi intestinale che risulta determinante in moltissime malattie, tra cui le patologie infiammatorie intestinali, le allergie e l’obesità.

La linea Laevolac Equiflora è un integratore alimentare di fermenti lattici ad azione simbiotica (prebiotica e probiotica) per l’ equilibrio della flora intestinale.

La buona salute dell’intestino è correlata allo stato di equilibrio delle diverse specie batteriche presenti al suo interno.

Il microbiota intestinale è composto da circa 500 diverse specie di batteri, alcuni sono molto utili, i cosiddetti batteri “buoni”, mentre altre possono diventare nocive, come il Clostridium difficile, ed in alcuni casi responsabile di diarrea e febbre.

LE FUNZIONI DEL MICROBIOTA INTESTINALE

Il microbiota ha varie funzioni:

  • Barriera contro la proliferazione dei patogeni, attraverso un meccanismo detto “effetto barriera”, utilizzato dai batteri già presenti nell’intestino per mantenere la loro presenza in questo ambiente, evitando la colonizzazione da parte di altri microrganismi, ingeriti o preesistenti;

  • Regolazione delle risposte immunitarie;

  • Produzione di vitamine che l’organismo umano non è in grado di produrre autonomamente (acido folico, vitamina K, vitamine del gruppo B);

  • Regolazione della motilità intestinale;

  • Parziale recupero di energia dalle fibre alimentari.